30/05/2016
 
 
 

INSART – 3° Newsletter

 
INSART: Art, young people, inclusion
 
 
INSART: Arte, giovani, inclusione
INSART è un progetto innovativo, cofinanziato con il supporto del programma della Commissione Europea per l'apprendimento permanente Grundtvig, finalizzato a fornire reali opportunità per lo sviluppo personale e professionale di giovani svantaggiati, inclusi i giovani provenienti da un contesto di immigrazione, in cinque paesi attraverso un'esperienza artistica. Da Gennaio 2014, i cinque partner del progetto (ELAN INTERCULTUREL - coordinatore - Francia, LES ATELIERS D'ART CONTEMPORAIN (AAC) - promotori del progetto - Belgio, MERSEYSIDE EXPANDING HORIZONS (MEH) - Regno Unito, BERLINK - Germania e CESIE - Italia) gestiscono le attività locali e internazionali del progetto ed esplorano l'espressione e le potenzialità della creazione artistica nell'inclusione nel mercato del lavoro. Le attività del progetto incoraggiano la partecipazione attiva dei giovani e promuovono lo sviluppo delle loro abilità e la fiducia in sé stessi.

 

Dopo il training internazionale sulla mediazione artistica e l'interculturalità e la Conferenza Finale a Berlino

 

Dal 9 al 13 Maggio si sono tenuti a Berlino il training internazionale di cinque giorni e la conferenza finale, eventi ospitati da BERLINK. Il training di cinque giorni ha coinvolto 17 persone tra partecipanti e facilitatori provenienti da diversi paesi europei per apprendere le metodologie di mediazione artistica che sono state testate e promosse durante in progetto INSART. I partecipanti hanno preso parte a laboratori sperimentando i principi fondamentali delle arti nelle aree della fotografia, delle arti visive, del teatro e della danza grazie ad artisti facilitatori, già formati durante il progetto relativamente alla metodologia artistica del percorso reale/percorso immaginario sviluppato dall'artista Werner Moron e dal Paracommand'art. I partecipanti hanno poi trascorso gli ultimi due giorni del training lavorando a stretto contatto con un artista che faceva loro da mentore per creare il loro personale progetto basandosi su ciò che avevano imparato e concentrandosi su una delle quattro aree artistiche. Alla fine del training, i partecipanti hanno quindi presentato i loro lavori finali al gruppo.


Le attività del training…

 

Il primo giorno è stato dedicato alla presentazione dei partecipanti, dei facilitatori, del training e ad una panoramica relativa alle aspettative e agli obiettivi del training. Si è anche dato spazio all'introduzione del lavoro all'interno di contesti multiculturali e al metodo del “percorso reale- percorso immaginario” sviluppato da Werner Moron per Paracommand'art.

Durante il secondo giorno e la prima parte del terzo, i partecipanti sono stati coinvolti nei workshops artistici per fare esperienza dei principi fondamentali dell'arte:

  • Introduzione esperienziale ai principi fondamentali del teatro, condotta da Cecile Stola (ELAN Interculturel)
  • Introduzione esperienziale ai principi fondamentali delle Arti Visive, condotta da Adel Spiers (MEH)
  • Introduzione esperienziale ai principi fondamentali della Fotografica, condotta da Dario Jacopo Laganà (Berlink)
  • Introduzione esperienziale ai principi fondamentali della Danza, condotta da Soad Ibrahim (CESIE)

La seconda parte del terzo giorno e il quarto giorno sono stati dedicati alla creazione di lavori artistici individuali in collaborazione con gli artisti.

 

… e la Conferenza Finale

 

La conferenza finale si è tenuta l'ultimo giorno, il 13 Maggio e ha radunato i partecipanti del training e molti altri educatori e stakeholder impegnati nell'educazione degli adulti. Inoltre sono anche stati invitati alla conferenza alcuni dei giovani che avevano partecipato ai training locali nel 2014.

L'artista Werner Moron ha preso parte alla conferenza per presentare ai partecipanti la metodologia artistica del percorso reale/percorso immaginario.

Durante la mattina sono stati presentati al pubblico i risultati dei training locali tenutisi nel 2014. Inoltre, i partecipanti sono stati coinvolti in una tavola rotonda per condividere la loro esperienza personale del progetto INSART.

Durante il pomeriggio si sono tenuti i laboratori sulle quattro aree artistiche e i risultati di ogni laboratorio sono stati presentati alla fine della giornata.

 

E adesso.. cosa succederà?

 

Dopo la fine delle attività del progetto, il consorzio completerà il manuale INSART per i formatori e gli educatori che lavorano nel campo dell'interculturalità, finalizzato all'uso della mediazione artistica per supportare l'inclusione dei giovani. Il manuale raccoglie tutti i risultati e le lezioni apprese dagli artisti-facilitatori durante il progetto e fornisce una guida utile ai formatori per riproporre le attività e la metodologia utilizzate durante il progetto INSART nei loro contesti locali. Il manuale sarà presto scaricabile sul sito in francese, italiano, tedesco e inglese.

 

Tutti i risultati dei progetti personali saranno presto disponibili sul sito di INSART come parte di un catalogo di lavori artistici prodotti durante il progetto.

 

For more information:

Facebook

insart.eu

info@insart.eu

 

Contatti:
CESIEAAC  /  MEH  /  ELAN INTERCULTUREL  /   BERLINK

 

 
 

 

 

Réf. N. 539784-LLP-1-2013-FR-GRUNDTVIG-GMP

 

This project has been funded with support from the European Commission. This communication reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.