insart-danzare-interculturalita-bigVenerdì 8 aprile nell’ambito del progetto INSART finanziato dal progamma LLP Grundtvig, il CESIE ha organizzato a Palermo un evento di formazione di una giornata dal titolo “Danzare per Interculturalità” rivolto a educatori, operatori giovanili, artisti e persone che usano la danza nel loro lavoro e operano nel campo dell’interculturalità.

A Palermo, 14 partecipanti hanno imparato tecniche di movimento specifiche che possono usare nel loro lavoro con i giovani in particolare per superare la discriminazione culturale e sostenere i giovani a sviluppare nuove competenze e la fiducia attraverso l’espressione interculturale e artistica. Le attività svolte sono basate su differenti metodologie artistiche di mediazione che sono state testate e promosse dalla partnership del progetto INSART, in particolare la “vera Trajet / Trajet sognata” (“vero e proprio percorso / percorso immaginario”) sviluppato da Werner Moron e Les Paracommand’arts. Ciò ha incluso la condivisione delle esperienze basate sul movimento e il linguaggio non verbale, che ha collegato l’esperienza all’esplorazione della mediazione artistica e della interculturalità e la performance finale basata sul movimento e quello che è stato appreso durante il giorno.

La formazione è stata condotta dalla danzatrice e formatrice Soad Ibrahim che ha anche partecipato alla formazione artistica residenziale per formatori a Lièges (Belgio) e che ha condotto i laboratori socio-artistici di INSART a Palermo per 17 giovani provenienti da comunità italiane e migranti nel 2014.

Nei mesi di Marzo e Aprile, hanno avuto luogo corsi di formazione locali che hanno coinvolto formatori ed educatori nei quattro paesi partner in Germania, Francia, Regno Unito e Italia sulla base del tema dell’arte come strumento di mediazione in campo interculturale e per sostenere l’inclusione dei giovani svantaggiati. I partner hanno indagato ed esplorato diverse metodologie artistiche in base alla loro esperienza e le buone pratiche, ad esempio, Merseyside Expanding Horizons (UK) ha investigato le arti visive, BERLINK (Germania) la fotografia, ELAN (Francia) il teatro e il CESIE (Italia) la danza.

Il consorzio sta ora pianificando e preparando una formazione internazionale di cinque giorni e l’evento finale che si terrà a Berlino dal 9 al 13 Maggio 2016 per dare ulteriori opportunità ai formatori e agli educatori in tutta Europa per imparare le metodologie di mediazione artistiche che sono state testate e promosse durante il progetto INSART. L’evento finale riunirà anche i formatori e gli altri soggetti coinvolti nella formazione degli adulti per mostrare i risultati delle opere artistiche prodotte dai giovani partecipanti e dai formatori.

Per maggiori informazioni sul progetto INSART potete visitare il sito http://www.insart.eu/en o contattare rosina.ndukwe@cesie.org